Skip to main content

Lo psicologo é un aiuto per il tuo benessere psico-emotivo, alleviando la sofferenza generata da pensieri disfunzionali ed emozioni dolorose come l’ansia, paura, tristezza, rabbia, senso di colpa, gelosia ecc…

Una persona dovrebbe decidere di andare dallo psicologo quando vive sentimenti ed emozioni disturbanti che generano sofferenza, oppure quando percepisce dentro di sé degli ostacoli che non gli permettono di vivere appieno la vita.

Si sente in qualche modo insoddisfatto sul piano del benessere psico-emotivo e troppo alto il livello di stress.

Ecco qui di seguito alcuni casi che potrai utilizzare per comprendere meglio cosa fare. In particolare:

1. Quando la sofferenza che si prova derivata: ansia, depressione e sentimenti di disperazione, oppure da comportamenti compensatori che hanno a che fare con il cibo, il sesso, lo shopping. Nel momento in cui il disagio diventa eccessivo, oppure ci sono delle percussioni nella vita di tutti giorni.

2. Quando ci confrontiamo con una crisi, una difficoltà che abbiamo vissuto nel passato o che si potrebbe riattivare in futuro (incidenti, licenziamenti, perdita di persone care, separazioni).

3. Quando si sperimentano delle situazioni di blocco durante il corso della vita, come se ci si sentisse in un vicolo cieco senza alcuna possibilità di andare avanti e cambiare le cose. Sensazioni di vuoto e mancanza di obiettivi che portano a difficoltà nelle relazioni interpersonali e nella realizzare le proprie ambizioni lavorative. È la sensazione di blocco o stallo.

Queste sono solo alcune possibilità, ma se continui ad avere dubbi sulla necessità o meno di intraprendere un percorso, la scelta migliore é di richiedere una consulenza per capire i tuoi bisogni e come possono essere soddisfatti.

Quando si è incerti, la cosa migliore da fare è mobilitarsi per prendersi cura di se stessi.

Lo psicologo é un aiuto per il tuo benessere psico-emotivo.

L’estate è ormai terminata, ma è sempre la stagione giusta per lavorare sul di te.